EliorXlaScuola

Elior Gemeaz Elior

Dall' orto alla forchetta

La Refezione Scolastica è un canale di fondamentale importanza perché non solo promuove la diffusione della cultura di una sana alimentazione, ma anche azioni per un consumo consapevole e sostenibile. 

Elior ritiene il pranzo come una pausa preziosa nella giornata dei bimbini, un momento di convivialità, educazione e crescita per tutti. 

A tal proposito ha elaborato e studiato un vero e proprio progetto di educazione alimentare multidisciplinare che prende in esame l’alimentazione sotto diversi punti di vista e la propone a bambini, genitori, insegnanti, commissione mensa, organizzando laboratori, visite ed eventi.

Per l'anno scolastico 2016/2017  proponiamo il Progetto di Educazione Alimentare Dall’Orto alla Forchetta: un modo per esplorare e conoscere il mondo di frutta e verdura, in tutte le sue forme e sfumature.

Il tema della sostenibilità alimentare era il tema centrale di Expo 2015 Nutrire il pianeta, Energia per la vita a cui vogliamo dare seguito.

Elior vuole dare il suo contributo nell’informare/formare le generazioni future, perché siano in grado di scegliere consapevolmente ed eticamente alimenti sani, nel rispetto di sé stessi e dell’ambiente.

OBIETTIVI

Sensibilizzare all’adozione di corretti comportamenti alimentari.
 
- Insegnare ai bambini l’aspetto Sensoriale del Cibo attraverso i 5 sensi

- I bambini imparano che  il gusto è l’insieme delle sensazioni che si avvertono con la bocca, ma che queste sensazioni non sono le sole con le quali si giudica un cibo: si usano anche l'olfatto, la vista, il tatto e l’udito.

- Insegnare ai bambini il Valore del Cibo mostrando ai bambini il ciclo di vita vegetale, il tempo da dedicare, le cure di coltivazione e i meccanismi che stanno alla base (come la fotosintesi, la respirazione, ecc.) .

- Insegnare ai bambini il Rispetto per il Cibo quanto lavoro e quante risorse sono necessarie per la sua produzione. Approfondire i concetti di rifiuti alimentari, differenze tra Spreco, Scarto e Rifiuto con il Progetto Antispreco.